20 FRASI E CITAZIONI TRATTE DA LIBRI

Uno dei passatempi preferiti da chi ama la lettura è quello di collezionare frasi e citazioni tratte dai libri, e custodirle. Sono parole da annotare, da sottolineare, da condividere con amici, da scrivere sulle pagine di un diario o (perché no?) persino da tatuarsi sulla pelle. Naturalmente ne mancherà qualcuna: la lista dovrebbe essere ben più lunga, forse infinita, o forse diversa per ognuno. Però ci piace pensare che anche queste frasi ti faranno pensare, e che attraverso di esse scoprirai nuovi (e bellissimi) libri da leggere...

"La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla."
(Gabriel García Márquez,
Vivere per raccontarla)

 "Vedo il mondo mutarsi lentamente in un deserto, odo sempre più forte l’avvicinarsi del rombo che ucciderà anche noi, partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto volgerà nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l’ordine, la pace e la serenità".
(Anne Frank,
Diario

"Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall'alto, non avere macigni sul cuore".
(Italo Calvino,
Lezioni americane)

"Coloro che sognano di giorno sanno molte cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte".
(Edgar Allan Poe

"Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere".
(Daniel Pennac,
Come un romanzo)  

"Leggendo non cerchiamo idee nuove, ma pensieri già da noi pensati, che acquistano sulla pagina un suggello di conferma".
(Cesare Pavese,
Il mestiere di vivere

"Fondare biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire".
(Marguerite Yourcenar,
Memorie di Adriano

"Tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d'ombra e di luce".
(Lev Tolstoj,
Anna Karenina

"Il solo vero viaggio, il solo bagno di giovinezza, non sarebbe quello di andare verso nuovi paesaggi, ma di avere occhi diversi, di vedere l'universo con gli occhi di un altro, di cento altri, di vedere i cento universi che ciascuno di essi vede, che ciascuno di essi è".
(Marcel Proust,
La prigioniera)

"Il più bello dei mari è quello che non navigammo. Il più bello dei nostri figli non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni non li abbiamo ancora vissuti. E quello che vorrei dirti di più bello non te l’ho ancora detto".
(Nazim Hikmet)

"Non sempre le nuvole offuscano il cielo: a volte lo illuminano".
(Elsa Morante,
La storia)

"Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno. Ma quello che accadrà in tutti gli altri giorni che verranno può dipendere da quello che farai oggi".
(Ernest Hemingway,
Per chi suona la campana)

"Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato".
(Murakami,
Kafka sulla spiaggia)

"Se nel mondo non c'è amore faremo un altro mondo, e lo circonderemo di mura massicce e lo arrederemo con interni rossi e soffici, e gli forniremo un battaglio che suoni come un diamante caduto nel feltro di un gioielliere in modo che non lo sentiamo mai. Amami perché l'amore non esiste e io ho provato tutto ciò che esiste".
(Jonathan Safran Foer,
Ogni cosa è illuminata

"Sono cresciuto in mezzo ai libri, facendomi amici invisibili tra le pagine polverose di cui ho ancora l'odore sulle mani".
(Carlos Ruiz Zafon,
L'ombra del vento)

"Qui siamo tutti matti. Io sono matto. Tu sei matta."
"Come lo sai che sono matta?", disse Alice.
"Altrimenti non saresti venuta qui", disse il Gatto.
(
Alice nel paese delle meraviglie, di Lewis Carroll)

"Sono certo, certissimo, che una persona che legge poesia si fa sconfiggere meno facilmente di una che non la legge".
(Iosif Brodskij,
Dall'esilio)

"La bellezza non è che
una promessa di felicità".
(Stendhal,
Dell'amore)

"Preferisco una sconfitta consapevole della bellezza dei fiori, piuttosto che una vittoria in mezzo ai deserti, una vittoria colma della cecità dell'anima, di fronte alla sua nullità separata". 
(Fernando Pessoa,
Il libro dell'inquietudine)

"Ecco il mio segreto. È molto semplice: si vede solo con il cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi". 
(Antoine de Saint-Exupéry, Il piccolo principe)

Pour être informé des derniers articles, inscrivez vous :
Thème Magazine -  Hébergé par Overblog